storie e idee di gusto

Instagram, il social per restare in contatto con i tuoi clienti

Mentre i contagi giornalieri in Italia superano quota ventimila, l’ombra di un nuovo lockdown si allunga sull’Italia, diventando sempre più concreta. La possibilità di nuove e maggiori restrizioni spaventa commercianti e titolari d’impresa, già stremati dal periodo precedente.

Tuttavia, il modo migliore per rifuggire dalla paura è forse quello di continuare a rapportarci con i nostri clienti che, come sempre, ci dimostrano il loro sostegno, ora più che mai.

Se prevediamo di riattivare stabilmente il servizio di take-away, ad esempio, dobbiamo assicurarci che le persone ne siano al corrente. E, per questo motivo, è opportuno implementare la nostra presenza online, sfruttando il “potere” dei social media, che ci consentono di raggiungere clienti consolidati – o potenziali tali – in maniera diretta e mirata.

Instagram per la ristorazione

Tra le piattaforme che oggi abbiamo a disposizione, quella che più ci consente di rafforzare le relazioni e di crearne di nuove è Instagram, un social network basato sull’impatto visivo e incentrato sulla condivisione di foto e brevi videoclip.

Nonostante spesso venga sottovalutato, Instagram ha un grande potenziale e se utilizzato in modo appropriato può portare ad un miglioramento delle performace aziendali, trasformandosi nella porta di accesso virtuale alla nostra cucina, alla nostra quotidianità – seppur diversa rispetto a qualche anno fa.

Nondimeno, la “fotomania” e l’utilizzo di hashtag ad hoc hanno pian piano sostituito il tradizionale passa parola, rendendolo un vero e proprio fenomeno digitale, popolare tra persone di ogni età.

Quando dobbiamo reperire delle informazioni circa un determinato ristorante, ad esempio, la prima cosa che facciamo è digitarne il nome su Google, per valutarne le recensioni: ci interessano le opinioni altrui, magari corredate di foto esplicative.

Ecco perché creare una community attiva – e fidelizzata – su Instagram può davvero aiutarti ad attrarre nuovi clienti, anche quando parliamo di take-away. Se una persona ha provato e gradito il tuo menù da asporto, sarà felice di farti pubblicità.

Pertanto, è importante che la tua immagine digitale sia coerente con quella reale. Di seguito, ti forniamo un breve vademecum per aiutarti a gestire consapevolmente – e profittevolmente – questo prezioso social network, già utilizzato da molti tuoi colleghi.

Come creare un profilo con il giusto appeal

Partiamo dall’inizio, come ti presenti ai tuoi potenziali clienti (o follower)?

Il nome del tuo account deve essere lo stesso della tua attività. E qualora non dovesse risultare disponibile – poiché già utilizzato da qualche altro utente – puoi sempre adottare la strategia di aggiungere la parola “ristorante” dopo il nome – evitando i caratteri speciali.

Come immagine del profilo, invece, ti consigliamo di utilizzare il logo del tuo ristorante, che è sempre un buon esercizio di branding. Un altro aspetto importante, a cui dedicare qualche minuto, è la “bio” ovvero la tua descrizione. I caratteri sono limitati, pertanto servono poche, semplici ed incisive frasi. Ad esempio:

“Da Pippo, pizzeria gourmet

Solo impasti biologici e a lunga lievitazione

La buona #pizza in Via Paolo Sarpi 11”

L’utilizzo degli hashtag (#) anche nella biografia oltre che nei post, porta ad una maggiore visibilità, facendo comparire il profilo tra i primi risultati di ricerca.

Se il tuo ristorante ha un sito web aggiungilo nella sezione adibita, in modo da avere un collegamento diretto alla tua pagina web (puoi scegliere di linkare la pagina menù, quella delle recensioni o la pagina per la prenotazione).

Una volta creato il testo migliore per la bio, occupati di trasformare il tuo account in aziendale (se non lo è già). Questa modifica è utile per poter ottenere l’accesso ai numeri che misurano il rendimento del tuo profilo. Effettuare il passaggio è semplice e gratuito.

Accedi al tuo profilo dall’app mobile di Instagram e apri la sezione Impostazioni account; qui clicca sotto la voce “Passa al profilo aziendale”. Questa modifica ti permetterà di vedere le statistiche chiave del tuo profilo, come il numero di visite al sito Web arrivate da Instagram in un lasso di tempo stabilito.

L’importanza di scattare immagini di qualità

Le emozioni più virali sono soggezione, meraviglia ed eccitazione. Nel caso dei contenuti di Instagram per la ristorazione, pubblicare delle belle immagini con cibi deliziosi, potrebbe attivare la meraviglia; foto del team con uno storytelling attivano il campo della soggezione, mentre novità o promozioni attivano un’emozione di eccitazione.

In Instagram le immagini la fanno da padrone: scattare una foto con la luce giusta può fare la differenza.

Crea ambientazioni in linea con il tuo ristorante attenendoti ad una tavolozza di colori specifici. Questa potrebbe essere scelta in base al colore dominante delle pareti del tuo locale o alle tonalità dei tavoli.

Instagram è un social completamente visivo e creare un feed coerente è il punto da cui partire per la pubblicazione dei tuoi contenuti. Immagini dall’aspetto casuale e con colori non in linea tra loro, renderanno il tuo profilo disordinato e non attraente per i tuoi follower.

Un altro piccolo consiglio: controlla sempre il profilo dei tuoi competitor, per capire come raggiungere al meglio il tuo target

Oltre alle foto, un altro tool importante che Instagram mette a disposizione degli utenti, sono le stories, che ti permettono di girare piccoli video, creare sondaggi e/o quiz per intrattenere la tua community.

E dove, solitamente, vengono ri-condivisi i commenti dei clienti. Inoltre, una volta superati i 10 mila follower, avrai anche la possibilità di aggiungere il link di rimando al tuo sito, blog o menù digitale.

Ogni immagine richiede una descrizione appropriata

Ogni foto nel feed deve essere accompagnata da una descrizione – detta caption – che richiede alcune accortezze. Ricordati di avere un tono sempre cordiale e una voce riconoscibile, umana e non forzata.

Sii spontaneo, fai domande divertenti (sempre pertinenti!) per incentivare i tuoi follower a rispondere e interagire con te. L’algoritmo di Instagram, infatti, funziona in modo che più commenti ricevi, più persone vedono il tuo post.

Alcuni ristoranti, addirittura, propongono menu “segreti” ed esclusivi per i propri follower. Questo tipo di contenuti possono aiutarti a coinvolgere maggiormente il tuo pubblico, facendolo sentire privilegiato rispetto agli altri.

Infine, quando ricevi dei commenti (sia nel bene che nel male) ricordati di rispondere, sempre e comunque. L’algoritmo di Instagram ti premierà in visibilità.

3 regole chiave per utilizzare Instagram nella ristorazione

Decidi e mantieni una frequenza di pubblicazione

Secondo una stima, la frequenza ideale è di circa 3 contenuti alla settimana ma puoi calibrare la frequenza in funzione dei tuoi reali impegni, facendo attenzione a rispettarla.

Quindi puoi condividere i tuoi contenuti anche su altri social – sulla pagina Facebook e Twitter, ad esempio. In questo modo riuscirai ad informare il tuo pubblico attraverso più piattaforme, utilizzando lo stesso contenuto di qualità.

Scegli gli hashtag più appropriati

Gli hashtag (#) sono etichette generiche che associano le parole chiave ai contenuti pubblicati sui social media e consentono di raccogliere tutti i post relativi ad uno specifico argomento in un’unica pagina di archivio.

Per quanto riguarda il tema “ristorazione” i 5 hashtag più popolari, che puoi già utilizzare adesso facendo copia-incolla sono: #ristorante #cibo #foodie #foodporn #instafood.

Un’altra grande strategia di marketing per ristoranti è quella di pianificare campagne durante giornate speciali come #NutellaDay o #WorldVeganDay.

In questi giorni infatti, ci saranno degli hashtag di tendenza che se utilizzati nei tuoi post potranno aumentare la portata dei tuoi contenuti (purché siano in linea con l’argomento).

Individua l’orario di pubblicazione perfetto su Instagram

È importante pubblicare i post su Instagram nelle ore di maggiore utilizzo del social. La regola generale vuole che si evitino gli orari di ufficio: meglio quindi postare durante la pausa pranzo dalle 11 alle 13 dopo lavoro dalle 19 alle 21.

Diversi studi confermano che il giorno migliore della settimana sia il mercoledì mentre è da evitare la pubblicazione di domenica. Utilizza software specifici per pianificare la pubblicazione dei tuoi post negli orari migliori.

In questo articolo abbiamo cercato di spiegarti, in parole semplici, come utilizzare Instagram per mantenere un contatto con i tuoi clienti.

Oggi più che mai è impensabile prescindere dal mondo virtuale e l’utilizzo integrato di varie piattaforme ti permetterà di evolvere il rapporto con le persone che già amano la tua cucina e che, in questi mesi complessi, non vogliono rinunciare ad un buon piatto take-away.

Noi di Soplaya siamo presenti anche su Instagram – come puoi ben immaginare – e qui ti raccontiamo alcuni divertenti aneddoti sulla nostra quotidianità ma ti portiamo anche alla scoperta dei migliori produttori del territorio, offrendoti una finestra sulla filiera agroalimentare locale. Se hai piacere di restare aggiornato, clicca QUI.

Potrebbe piacerti...

i ragazzi del blog di soplaya Siamo i ragazzi di Soplaya, il mercato digitale che unisce chef e negozianti con i migliori produttori locali e nazionali, rendendo la filiera agroalimentare più sostenibile ed efficiente. L’idea di aprire il Blog è nata dalla volontà di offrire ai nostri clienti e in generale agli appassionati del settore, un luogo d’informazione gratuito, ricco di notizie utili, legate tanto alle singole specialità enogastronomiche quanto agli ultimi trend in fatto di cibo.