storie e idee di gusto

Grigliate senza carne? scopri come…

Con la Primavera si apre ufficialmente la stagione delle grigliate all’aperto, uno dei modi preferiti dagli Italiani per godere del bel tempo e trascorrere qualche ora in compagnia di amici e parenti – non senza qualche birra in più.

Che sia nel giardino di casa, in riva al mare oppure nei pressi di un lago, quello della grigliata è un rito intramontabile che, tra l’altro, sta conquistando sempre più persone, da Nord a Sud.

Solitamente, al termine “griglia” associamo succulenti tagli di carne rossa, quali braciole, costine, costate, tagliate e altri, che solo a sentirli nominare ci fanno venire l’acquolina in bocca, mentre ce li immaginiamo sfrigolare sulla brace, con il grasso che lentamente cola e nell’aria quel profumo irresistibile, di cui tutti – o quasi – abbiamo un piacevole ricordo.

Tuttavia, a seconda della Regione in cui ci troviamo, oltre alla carne, troviamo anche altri ingredienti che spaziano dal pesce ai crostacei, fino al formaggio e alle verdure.

Ecco allora che in questo articolo vogliamo accompagnarti in un viaggio sensoriale lungo l’Italia, alla scoperta delle grigliate più tipiche e originali. Così potrai dare qualche utile consiglio ai tuoi clienti, insegnando loro come utilizzare al meglio i prodotti che proponi.

Formaggio alla griglia, una bontà tipica del Nord

Partiamo dalle Regioni settentrionali, quelle dove il clima – generalmente più freddo – richiede piatti più consistenti, anche durante la bella stagione.

Qui, oltre alla carne, è usanza grigliare anche il formaggio che, una volta poggiato sulla griglia, inizia a fondere, sviluppando all’esterno una sottile crosticina brunastra, incredibilmente fragrante.

Tra i formaggi più indicati a questo tipo di cottura, non possiamo non citare il Formaggio Latteria, dalla tipica forma circolare e dalla crosta color giallo paglierino, con un sapore di latte, che durante la cottura diventa ancora più intenso.

Oltre al Formaggio Latteria, ricordiamo anche il Montasio DOP, uno dei formaggi simbolo del Friuli-Venezia Giulia – inserito, tra l’altro, nella lista dei prodotti tipici – e caratterizzato da un colore giallo paglierino, con occhiatura fine e pasta semi-dura, la cui morbidezza varia al variare del periodo di stagionatura; perfetto da fare alla griglia è il Montasio DOP 2 mesi, fresco e dal sapore di burro cotto, che ricorda il profumo dei vecchi caseifici d’alta quota.

Nel vicino Veneto, invece, e in particolare sull’Altopiano di Asiago, si produce un formaggio fresco di latte vaccino, soprannominato Tosella, che cotto alla griglia – ma anche alla piastra o in padella – sviluppa una crosta irresistibile, oltre al fatto che comincia a filare.

formaggio grigliato

Grigliate di pesce, raffinate e gustose

Al Sud, invece, e soprattutto nelle zone costiere, carne e formaggi sono sostituiti dai “tesori” del mare, quindi da pesci, crostacei e, a sorpresa, anche molluschi – come per altro si usa anche in altri Paesi europei, ad esempio in Spagna o Portogallo.

I pesci più comuni e largamente utilizzati, comprendono sarde, sgombri, triglie, spigole ma anche tranci di spada, tonno o ricciola.

Solitamente, si cerca di prediligere pesci dalle carni sode e grasse che, una volta poggiati sulla griglia, diventano teneri e saporiti, con un sottofondo piacevolmente fumé.

Compagni indissolubili dei pesci sono i crostacei, quali gamberi, scampi, aragoste e altri che, con o senza una spruzzatina di succo di limone, rendono l’esperienza ancora più gustosa.

Alcuni, poi, amano cuocere alla griglia anche i molluschicalamari, polpi,  capesante, capelunghe – che con il calore del fuoco rilasciano tutti i loro deliziosi succhi.

gamberoni grigliati con prezzemolo aglio e olio

Verdure grigliate, il contorno che non manca mai

Ad accomunare tutta l’Italia, invece, è l’utilizzo delle verdure, previamente marinate con olio, sale ed erbe aromatiche. Quasi tutti gli ortaggi si prestano ad essere grigliati, ma alcuni risultano particolarmente gustosi se cotti in questa maniera.

In particolare, tra gli ortaggi più quotati troviamo pomodori, peperoni, zucchine, melanzane, cipolle, radicchio e funghi, quando la stagione lo permette.

La Primavera non è di certo la stagione dei funghi, tuttavia tante varietà possono essere coltivate, come i prataioli oppure i pleurotus, che in fase di cottura sviluppano un profumo molto simile a quello della carne, oltre ad avere una consistenza pressoché analoga

verdure grigliate miste

Anche con la griglia, dunque, possiamo assaggiare sapori diversi, dando sfogo alla nostra fantasia e, magari, rifacendoci alle tradizioni che rendono la nostra Penisola ancora più bella e degna di essere visitata.

Su Soplaya puoi trovare centinaia di prodotti, accuratamente selezionati e capaci di rendere le grigliate dei tuoi clienti davvero indimenticabili, non solo a Pasqua e Pasquetta ma per tutta la bella stagione.

Potrebbe piacerti...

i ragazzi del blog di soplaya Siamo i ragazzi di Soplaya, il mercato digitale che unisce chef e negozianti con i migliori produttori locali e nazionali, rendendo la filiera agroalimentare più sostenibile ed efficiente. L’idea di aprire il Blog è nata dalla volontà di offrire ai nostri clienti e in generale agli appassionati del settore, un luogo d’informazione gratuito, ricco di notizie utili, legate tanto alle singole specialità enogastronomiche quanto agli ultimi trend in fatto di cibo.