storie e idee di gusto

Formaggi della fattoria zoff photo credits to Giulia Godeassi

Fattoria Zoff: formaggi e yogurt biologici per scelta

Che il Collio sia una zona vocata per la viticoltura è ormai cosa nota, soprattutto quando si parla di grandi bianchi. Eppure il vino non è l’unica “attrattiva” del Collio che, grazie ai suoi dolci panorami e meravigliosi borghi, è diventato nel tempo una delle mete più ambite per gli amanti del turismo slow.

La storia in breve

E in questo luogo dal fascino idilliaco Giuseppe Zoff, da tutti chiamato Beppino, gestisce dalla fine degli anni 80’ l’omonima Fattoria di Cormons (GO), specializzata nell’allevamento di Pezzate Rosse Italiane e nella produzione di formaggi biologici.

mucche che pascolano nella fattoria zoff photo credits to Fabrice GallinaPh 📸: Fabrice Gallina

Un sogno, quello di fare l’allevatore, che Beppino aveva fin da piccolo e che non ha mai smesso di perseguire, neppure mentre svolgeva altri lavori, distanti da quel mondo che solo una cosa richiede: la passione.

Ed è proprio la passione ad averlo spinto a rilevare l’attività di Famiglia, originariamente legata alla lavorazione di alcuni campi in mezzadria e all’allevamento di pochi capi di bestiame, limitati all’autosostentamento.

Ecco allora che Beppino, essendo “nuovo” del mestiere, comincia a girare l’Italia e l’Europa alla ricerca di esempi virtuosi, da seguire e replicare. E la “rivoluzione” di cui va più fiero consiste, senza dubbio, nell’aver introdotto la stabulazione libera, che ha permesso agli animali di muoversi liberamente, rendendo la catena solo un lontano ricordo.

Successivamente, con l’avvento del nuovo millennio e grazie all’aiuto di Fabio (suo genero)  ha iniziato a produrre anche i primi formaggi all’interno del piccolo laboratorio di proprietà, con “metodi del nonno ma tecnologie moderne”, come ama ripetere la figlia Laura – sempre al suo fianco, soprattutto nelle decisioni più importanti.

Laura zoff titolare della fattoria zoff che affetta i formaggi photo credits to Giulia GodeassiPh 📸: Giulia Godeassi

Dallo yogurt artigianale ai formaggi biologici a latte crudo

É anche grazie a lei, infatti, se l’Azienda continua a crescere, con un occhio sempre più attento alla sostenibilità. La Fattoria Zoff si basa, sin dal principio, su un sistema a ciclo chiuso e lavora esclusivamente il latte delle proprie vacche: 70 esemplari di Pezzata Rossa Italiana, che nascono e trascorrono l’intera vita nei circa 40 ettari a loro disposizione.

Le vacche di Zoff, infatti, vivono all’aperto per la gran parte della giornata – da Aprile a Novembre – in terreni riconvertiti a prato, con il maggior numero di essenze possibili e la loro alimentazione aggiuntiva prevede solamente crusca e cereali biologici, null’altro.

La sana alimentazione delle bovine si riflette quindi sulla qualità del latte, che viene lavorato “a crudo” – ovvero alla temperatura massima di 38°C, proprio come una volta – e prevede l’utilizzo di un lattoinnesto naturale, rappresentato da fermenti autoprodotti, che rendono i formaggi unici e riconoscibili. 

Vuoi conoscere alcune curiosità sull’aspetto dei formaggi? Non perderti l’articolo dedicato QUI

La linea parte dai freschi, come le caciotte al naturale o aromatizzate alle erbe, la mozzarella – Zoffarella – e la ricotta, fino ad arrivare al classico latteria – chiamato il Nestri, ossia fatto a modo nostro – e al formaggio di fossa, affinato nella “Fossa dell’Abbondanza” di Brancaleoni, a Sogliano al Rubicone (FC).

yogurt della fattoria zoff photo credis to Giulia GodeassiPh 📸: Giulia Godeassi

Oltre ai formaggi, la Fattoria Zoff prepara anche un delizioso e cremoso yogurt artigianale  che, recentemente, è stato citato fra i migliori d’Italia dalla prestigiosa rivista il “Gambero Rosso”. L’ennesimo riconoscimento che premia tanto l’impegno degli Zoff quanto la loro visione orientata alla sostenibilità, che ogni giorno si rinnova anche nelle stanze dell’agriturismo aziendale Borc da Ocjs, di cui Laura è il volto dell’accoglienza.

Su Soplaya puoi trovare tutti i prodotti della Fattoria Zoff, dallo yogurt ai formaggi, freschi e stagionati. Prodotti dal gusto genuino, ideali per arricchire la tua offerta, rendendola più sostenibile.

1 commento

  1. davide marchesi dice:

    Complimenti, articolo interessante per noi ristoratori! Complimenti a Laura e Giuseppe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti...

i ragazzi del blog di soplaya Siamo i ragazzi di Soplaya, il mercato digitale che unisce chef e negozianti con i migliori produttori locali e nazionali, rendendo la filiera agroalimentare più sostenibile ed efficiente. L’idea di aprire il Blog è nata dalla volontà di offrire ai nostri clienti e in generale agli appassionati del settore, un luogo d’informazione gratuito, ricco di notizie utili, legate tanto alle singole specialità enogastronomiche quanto agli ultimi trend in fatto di cibo.