Interviste

GS Natural: l’Azienda che produce farina di vinaccioli

Ad Aiello del Friuli, meglio noto come il Paese delle Meridiane, esiste dal 2019 l’Azienda GS Natural, specializzata nella valorizzazione dei sottoprodotti della filiera enologica, in particolar modo dei vinaccioli, ovvero dei semi contenuti all’interno dell’acino.

I vinaccioli e il loro uso tradizionale

I vinaccioli, che rappresentano circa il 5% del peso del chicco, sono noti per l’alto contenuto di acidi grassi “buoni”, come l’acido linoleico, oleico ecc.

E, solitamente, vengono spremuti a freddo, per estrarne l’olio; un olio dal colore chiaro e dal sapore delicato, che trova ampio uso in cucina – ovviamente non al pari dell’olio extra-vergine d’oliva.

La farina di “semi d’uva” della GS Natural

Tuttavia, Donato Pinat e suo figlio Giacomo, motivati dal desiderio di portare sul mercato soluzioni alimentari alternative, ricavate da risorse inutilizzate – o che attualmente trovano diversa collocazione -, ne hanno fatto un uso differente.

In particolare, dai vinaccioli derivati dalle vinacce di Aziende Vitivinicole friulane e venete, ottengono, per micronizzazione, una farina straordinaria – nel senso più letterale del termine -, dalle ottime potenzialità di impiego, sia nella preparazione di dolci che di prodotti da forno, come pane, grissini, pizza ecc.

Il processo produttivo e le caratteristiche nutrizionali

Il processo produttivo è totalmente meccanico e si articola essenzialmente in quattro fasi: vagliatura, eventuale pulitura, essicazione e molitura.

Di queste, la fase più importante  è, senza dubbio, quella dell’essiccazione, che avviene a bassa temperatura, al fine di preservare le caratteristiche nutrizionali del prodotto, comprese le componenti più volatili.

Oltre ad un buon tenore di acidi grassi, infatti, la farina di “semi d’uva” contiene anche molte fibre (55/60g su 100g) e proteine (10g su 100g).

“Volevamo trasferire le proprietà nutrizionali dei vinaccioli in prodotti alimentari pratici e facilmente assimilabili, quali cracker, biscotti, grissini ecc. Così, non appena abbiamo ricevuto i risultati di una serie di analisi chimico-organolettiche, svolte da appositi laboratori, è cominciata la produzione di piccole campionature di farina, che abbiamo inoltrato ai principali operatori del settore alimentare, ricevendo subito feedback molto positivi” – Precisa Giacomo Pinat, co-titolare di GS Natural.

La farina di vinaccioli è biologica e senza glutine

La farina di vinaccioli dell’Azienda GS Natural è certificata biologica e, essendo priva di glutine, necessita di essere tagliata con altre farine, preferibilmente con un ww alto.

Ad esempio, i prodotti che si possono ottenere associandola semplicemente ad una farina di grano tenero di tipo 0 o 00, sono molteplici e in parte già presenti nell’offerta aziendale: pane, pizza, pasta secca, pasta fresca, brioches, biscotti, grissini, plumcake ecc.

L’Azienda si rivolge a tutte quelle realtà del settore Ho.Re.Ca. (pizzerie, pasticcerie, panifici, agriturismi, wineshops ecc.), che abbiano desiderio di diversificare la propria offerta, con prodotti sani ed eco-sostenibili, frutto dell’antica arte del recupero.

Un prodotto sostenibile, che combatte lo spreco

“Abbiamo scelto di affidarci a Soplaya perché crediamo possa aiutarci a raggiungere i clienti in modo più efficace ed efficiente, vista la capillare rete distributiva sul territorio e la presenza di un valido team di collaboratori” – Conclude Giacomo Pinat.

L’Azienda GS Natural dunque, seppur giovane e piccola, ha già le idee chiare, ed è pronta a “penetrare” il mercato con una gamma di prodotti innovativi, in cui la sostenibilità rappresenta il vero valore aggiunto, assieme ad un eccellente profilo nutrizionale.

Potrebbe piacerti...