cartello dpcm coperti
Consigli Novità

Nuovo Dpcm 18/10, nuove regole da rispettare

In seguito al Dpcm del 18 Ottobre, che ha prorogato lo stato di emergenza fino al 31 Gennaio 2020, sono state aggiornate le linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative.

Anche se poche, queste nuove indicazioni dovranno essere rispettate da ogni tipo di esercizio di somministrazione di pasti e bevande: ristoranti, trattorie, pizzerie, self-service, bar, pub, pasticcerie, gelaterie, rosticcerie ed eventuali attività di catering.

In tal caso, se la somministrazione di alimenti avviene all’interno di una organizzazione aziendale terza, sarà necessario anche rispettare le regole di prevenzione disposte da quella organizzazione.

COVID 19, le regole per la prevenzione

Ecco quindi come cambiano le regole relative al settore della ristorazione, tra i più duramente colpiti dalla pandemia:

Orari di apertura e misure di prevenzione

Le attività dei servizi di ristorazione sono consentite dalle ore 5:00 alle ore 24.00 con consumo al tavolo (massimo sei persone) e sino alle ore 18.00 in assenza dello stesso.

Consegna Sicura

Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio – purché vengano rispettate le norme igenico-sanitarie sia in fase di confezionamento che di trasporto -, nonché la ristorazione per asporto, con divieto di consumo sul posto, o nelle immediate vicinanze, dopo le ore 18.00.

Ogni locale, dovrà prevedere un’adeguata informazione sulle regole di prevenzione, accessibile anche agli stranieri, e il rilevamento della temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore ai 37,5 °C.

Sarà inoltre necessario rendere disponibili prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale, anche in più punti del locale. In particolare, all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno.

È fatto obbligo per gli esercenti di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale medesimo. 

Scarica il nuovo cartello obbligatorio per indicare la capienza del tuo locale (clicca qui per il download), cliccando sugli spazi riservati ai numeri puoi compilarla da Pc prima di stamparla.

Distanza interpersonale di almeno 1 metro e ingressi controllati

Sono consentite le attività ludiche, che prevedono l’utilizzo di materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale e accurata disinfezione (quali ad esempio carte da gioco), purché siano rigorosamente rispettate queste indicazioni: obbligo di utilizzo di mascherina; igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco; rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro sia tra giocatori dello stesso tavolo sia tra tavoli adiacenti.

Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata inoltre una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.

Prenotazioni

Negli esercizi che dispongono di posti a sedere, bisognerà privilegiare l’accesso tramite prenotazione, conservando l’elenco dei soggetti che hanno prenotato, per un periodo di almeno 14 giorni. In tali attività, il numero dei clienti non potrà superare, ovviamente, quello dei posti a sedere  e con un massimo di sei persone per tavolo.

Negli esercizi che non dispongono di posti a sedere, dovrà essere consentito l’ingresso ad un numero limitato di clienti per volta,  in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra le sedute, privilegiando, laddove possibile, l’utilizzo degli spazi esterni.

I tavoli dovranno essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti, ad eccezione delle persone che in base alle regole vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Questo afferisce alla responsabilità individuale.

Questa distanza può essere ridotta solo ricorrendo a barriere fisiche tra i diversi tavoli adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.

Ricambio dell’aria e manutenzione degli impianti

Bisognerà inoltre favorire il ricambio d’aria negli ambienti interni. In ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, dovrà essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria esterna secondo le normative vigenti.

Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria.

In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati.

Dispositivi di protezione individuale e pratiche di disinfezione

Igienizzazione

La postazione dedicata alla cassa potrà essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, possibilmente al tavolo.

E i clienti dovranno indossare la mascherina tutte le volte che non sono seduti al tavolo.

Al termine di ogni servizio al tavolo andranno previste tutte le consuete misure di pulizia e disinfezione delle superfici, evitando il più possibile utensili e contenitori riutilizzabili se non disinfettabili (saliere, oliere, ecc).

Menu QR code

Per i menù favorire la consultazione online sul proprio smartphone, o predisporre menù in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l’uso, oppure cartacei a perdere.

 

Un impegno condiviso

Regole importanti, che tutti siamo tenuti a seguire, onde evitare una nuova chiusura. Abbassare nuovamente le serrande dei locali, infatti, significherebbe riaprire una ferita che non ha ancora avuto il tempo di rimarginarsi, provocando la fine di molte attività.

Anche noi di Soplaya, nel nostro piccolo, come realtà che si occupa di distribuzione di alimenti di qualità, ci impegniamo a rispettare le nuove diposizioni, al fine di garantirti non solo un servizio impeccabile ma anche sicuro.

Sulla nostra piattaforma, ti ricordiamo che puoi acquistare senza ordine minimo, dunque in base alle tue reali esigenze, in un periodo così incerto.

Siamo convinti che solo la collaborazione fra le diverse realtà e la massima trasparenza possano contribuire alla rinascita di un settore così difficile e, al con tempo, straordinario, che merita di essere gestito al meglio.

 

Potrebbe piacerti...